Zen Circus

Il Mondo Come Lo Vorrei

Zen Circus

album:

Il Fuoco In Una Stanza (2018)

Il Mondo Come Lo Vorrei testo

Il giornale locale ha scritto che non moriremo più
La scienza ha risolto l’enigma e beviamo un caffè
Nei bar lungomare i vecchi ubriachi festeggiano
Mentre tu mi racconti dei tuoi ex
Di tua madre che ormai non c’è più
Ma ti giudica anche da lassù
Ah-ah ah-ah

A vent’anni credevo che non sarei mai stato come voi
Colpa del vino la droga i libri e cose così
Poi un gran mal di testa e gli amici drogati si sposano
E qui sopravvissuto a Cernobyl
Ai Nirvana e al Playmobil
A Bin Laden e la Serie B
Ah-ah ah-ah

Fatto il giro del mondo la buona notizia riverbera
Sui social le radio le giacche di H&M
Il per sempre diventa reale, i bugiardi ringraziano
Io non so e non credo che lo saprò mai
Se hai un minuto te lo canterei
Ecco il mondo come lo vorrei
Ah-ah ah-ah

Mia madre giovane ancora bella come il sole oggi non lavora
La democrazia è stata abolita
A sostituirla una mia cara amica
Il mio amico scrittore non è impazzito
Insieme andiamo a berci un mojito
Mio padre è una donna
È innamorata, mi chiama e mi dice che si è sposata
Ho nove fratelli e sette sorelle
A natale fa caldo e guardiamo le stelle
Suoniamo concerti fino a cent’anni
Poi compro una casa tutta in contanti
Con un giardino e il mare davanti
Senza rimpianti, senza rimpianti
Fumo tre pacchetti e mezzo al giorno
Ma niente fiatone guarda come corre
Tutte le ragazze con cui sono stato
Fanno l’amore e io sono invitato
Mangio frittura niente verdura
Parlo sei lingue e ne imparo ancora
Non ho un cellulare non serve a niente
Bevo e mi sveglio tranquillamente
Bevo e mi sveglio tranquillamente