Frah Quintale

Nei Treni La Notte

Frah Quintale

album:

Regardez Moi (2017)

Regardez Moi cover

Nei Treni La Notte testo

Ho fatto un giro in questa città
Ed è come fare un giro su me stesso
Piena di cose che so già
Quando ritorno sembra che non sono andato mai
La strada è una pista da ballo
Mi sorride con i denti in metallo
E ricambio lo sguardo
Ed ogni volta ci ricasco
In due in motorino senza il casco

Abbiamo visto i quartieri, i locali
I bicchieri spaccati e l’eroina sopra le stagnole
Camminavamo nei treni la notte
Per scrivere il nostro nome
Ed aggiungere un po’ di colore
Perché quando alzo gli occhi e guardo in cielo
Non vedo più l’arcobaleno
Ma solo il fumo delle fabbriche
Voglio sentirmi più leggero

Ti ho vista illuminarti all’alba
Eri bella pure quando si son spenti i lampioni
Da qua c’è sempre chi scappa
Alla mia età chi l’ha già fatto non ritorna mai
La strada è una pista da ballo
E mi sorride quando guido e sto fatto
In corsia di sorpasso
Ed ogni volta ci ricasco
Mi stringi forte e mi trascini giù in basso

Abbiamo visto borghesi incazzati
Rumeni ubriachi e qualche tossico della stazione
Camminavamo nei treni la notte
Per scrivere il nostro nome
Ed aggiungere un po’ di colore
Perché quando alzo gli occhi e guardo il cielo
Non vedo più l’arcobaleno
Ma solo il fumo delle fabbriche
Voglio sentirmi più leggero
Perché quando alzo gli occhi e guardo il cielo
Non vedo più l’arcobaleno
Ma solo il fumo delle fabbriche
Voglio sentirmi più leggero

Perché quando alzo gli occhi e guardo il cielo
Non vedo più l’arcobaleno
Ma solo il fumo delle fabbriche
Voglio sentirmi più leggero

Perché quando alzo gli occhi e guardo il cielo
Non vedo più l’arcobaleno
Ma solo il fumo delle fabbriche
Voglio sentirmi più leggero

Ascolta Nei Treni La Notte - Frah Quintale