Mostro

Malavita

Mostro

album:

Ogni Maledetto Giorno (inferno Edition) (2018)

Ogni Maledetto Giorno (inferno Edition) cover

Malavita testo

Una madre promette a suo figlio che il sole tornerà domani
Il tramonto dura di meno dietro i palazzi di dodici piani
Per chi la notte non dorme, non sogna, percorre un po’ tutti i gironi infernali
Rinchiusi in prigioni mentali, oltre che ai domiciliari
I giorni qua dentro sono tutti uguali
Chissà da quanto non verso una lacrima
Il prezzo più caro, si, lo paga l’anima
Fanculo le spese legali
So che la mente è la cella più stretta
Rinchiudimi dentro e distruggi le chiavi
Senza un’uscita, un’uscita la scavi
Ma con le tue mani io ti faccio il panico

Risalgo dal basso, ti spaccio la faccia
Frate’, arrivo con un uppercut, ehi
Parli troppo come una mignotta
Ti chiudo la bocca, ora blatera, ehi
Tutti muti, vi voglio seduti
Prendi appunti perché adesso io salgo in cattedra
Oggi questa vita fa un po’ meno schifo
C’avevo più di un motivo per farcela
Nel bene o nel male so che queste strade porteranno sempre i nostri nomi
Che casino ha combinato Oni e non è ancora uscito
Pensa a quando sarà fuori
Tu vai fuori, fuori dai coglioni
Voi vi state buoni, io sto tra i peggiori
In questa vita non è che ho peccato, ho fatto proprio schifo
Che Dio mi perdoni, ahh
Fumo finché ho le visioni
Vedo dei giorni migliori
Vedo ripagati tutti gli sforzi dei miei genitori
Cambiare il destino con delle canzoni
Scrivo questa merda sperando funzioni
Finché i miei amici saranno felici
Finché questi mila saranno milioni

Malavita, malavita, malavita, malavita
Malavita

La vita è una scesa soltanto quando ho visto mia madre da un vetro
Prova a seguire la luce, ma qui intorno è solo l’eco
La vita di strada mi insegue
Sto nel tunnel non trovo un’uscita
Farò malavita per la bella vita
E riscrivo la mia storia finita
Ho smesso di credere in tutto, mai smesso di credere in me
Farò una strage per essere il prossimo re (sarò il prossimo re)
Sono un guerriero di strada, fisso il mio regno da dentro un coupè
Dentro al Valhalla brindando a coca e jack
Oh God, questi vogliono il nuovo [?]
Bevo [?], infame Ciro
Senti mina in zona conforto
Addosso il mio paio di Gucci
La mia gente non ha più luce
Si riempie le borse di oggi
Spacciano pezzi poi vengono chiusi
[?] come De Niro, coglione
Non sei un campione, ma concorrente
Tu fa il mio nome, poi fai il cappone
Finisci per terra [?]
Rapper fanno Al Pacino, non distinguono vero e finzione
Esistesse la reincarnazione, mica Al Pacino, solo Al Capone
Spostando soldi da Panama, nel bario su Panamera
Stavo arrestato dentro regina, sporcato mani e fedina
Lì dentro ho lasciato amici
Lì dentro ho lasciato parenti
Sono più vero che un Brandy
Il talento è esser talenti
Brucio secondi da zero a cento
Come ti comporti con davanti un ferro
Sto con i miei berros, sto contando pesos
Sai che sono preso ma non m’hanno ancora preso
Prenderò vent’anni per davvero (for real)
Calibro nove poggiata contro il vetro
Ho la mossa giusta, ho cocaina come Guzmán

Malavita, malavita, malavita, malavita
Malavita, malavita, malavita, malavita
Malavita