En?gma

Malasuerte

En?gma

album:

Shardana (2018)

Malasuerte testo

Amore mio cuidado
mi dice quella dea con la benda che m’ha guidato
quasi me l’ha gridato, io penso “qui vago, qui vado”
ogni fatto nel fato è come un patto nel pathos
bravo, bacio te si siamo amanti ma
so che diffidi algida, perfida, scaramantica
vamos faccio che, ti strappo gli occhi insieme all’anima
cosi da risparmiarti finta lacrima
streghe mica fate che mi fate fatture future ma da me che volete?
riempio le fontane dei miei pianti fatti nelle notti scure per lanciarci monete
malasorte, chi guarda oltre so che sarà forte
ma c’ho la morte che mi fa la corte
quanti fogli, ancora bianchi e spogli come i sogni
tu sguardi stronzi e fumi quadrifogli

E non so quando e come
lei non comunica con le parole
le coincidenze, reminiscenze
ma so che sempre lei sta parlando con me
“cuidado mi amor”
“cuidado mi amor”
“cuidado mi amor”
“mi amor, mi amor”

La maggior parte del tempo ti guardo
da dietro un vetro che parto dall’alto
come se fossi una barca da terra
e rada lontana dal mondo pronta per fare la guerra
così vestita di fuoco sei bella
con le tue braccia a punta di stella
tutto il giorno faccio na na na na na na
e tu cristo diventi una belva
perdiamo foglie come gli alberi
chiudiamo le ali come gli angeli
ci cappottiamo gli occhi strabici
ci addormentiamo in posti magici, perchè no?
la maggior parte del tempo parlavo
da dietro un vetro brindavo
come se fossi costretto a mimarti
come se fossi costretto ad amarti

E non so quando e come
lei non comunica con le parole
le coincidenze, reminiscenze
ma so che sempre lei sta parlando con me
“cuidado mi amor”
“cuidado mi amor”
“cuidado mi amor”
“mi amor, mi amor”

Ascolta Malasuerte - En?gma