Nitro

Avvoltoi

Nitro

album:

Garbage (2020)

Garbage cover

Avvoltoi testo

Yeh, siamo i figli della noia e l’ego trip
Non ci servono tutorial, già sappiamo che la storia va così
Tutto vogliono il sangue, nessuno vuol fare il boia
Non credo nemmeno a una parola di uno snitch
Ma ho il vizio di pensare che il giorno del giudizio universale
Sarò comunque carne da comizio elettorale
E certo che cerco il jackpot
Ma non mi genufletto per un preconcetto
Vuoi la rivoluzione, falla in senso stretto
Metti un ordigno dentro il lapton
E fila dentro un centro Apple
Non dire queste cose che si litiga
Come in Italia se si parla di politica
Vorrei una moglie svizzera
Come i conti correnti della Cambridge analitica
Ministro, lo capisco che ti piacciono i soldi
Ciò che non concepisco è che ti piacciono i sordi
Che ingordi mentre nascondi i loro fondi
Per innalzare i muri mentre cadono i ponti
Io non ho pagato i contributi per questo
Né per i venti grammi del tuo maxi sequestro
Un paio di anni scappi, come Craxi, del resto
Sei solo preoccupato del tuo stato su Facebook

Quindi i miracoli lasciali agli angeli
Se abiti lastrici trovi cadaveri
E non immagini cosa c’è dietro a quelle indagini
Tutto ciò che so è che veniamo da un buco e torniamo lì
Meglio coi vermi che con gli avvoltoi

Non sono come voi e col senno di poi
Tornassi indietro non avrei più eroi
Che parlino di me, finché m’importa che
Sarò tipo gourmet per avvoltoi

Meglio stare in campana, fra’
Di questi tempi se Dio incontrasse Satana si farebbero un selfie
Bisogna avere la faccia giusta per fare il rap
La fama, fra’, ti offusca come una busta di meth
Sento le voci come Alexa
Dicono di scappare in Texas
Sognavi di fare la rapstar
Se vuoi grattami la palla destra
Se non parli di crimini, qua, non sei un rapper
Io supero i confini come Carola Rackete con in mano un machete
Sette giorni su sette, puoi riempire le giornate ma non fermi le lancette
Rimani calmo, ragiona
Questi per le scarpe nuove fanno la coda
Non copio le metriche, ogni volta è una nuova
Lancio pezzi come un fottuto no global

Non sono come voi e col senno di poi
Tornassi indietro non avrei più eroi
Che parlino di me, finché m’importa che
Sarò tipo gourmet per avvoltoi