Caterina

Soffio

Caterina

Soffio testo

Chi sono io nella tua vita?
Non esisto ma ci sono,
ma che importanza può avere un soffio

Se poi mi porti in alto
Dove tutto è rarefatto
Io preferisco il pavimento o o
Dov’è rimasto il tuo profumo
Incastrato un una crepa del parquet
Forse dentro poi ci trovo uno dei miei 1001 perché

Come puoi dire di conoscere
Un fiume se continua a scorrere
Come puoi pretendere
Di spostare una montagna dando un calcio con un piede
Non siamo macchine fotocopiatrici
Siamo meccanici ma spesso andiamo in crisi
Ed io che forse mi dovrei fermare

sono Solo sono solo sono solo
sono Solo sono solo sono solo

sono Solo un soffio anche da te
solo Solo un soffio anche da te see
Dovrei andare e e
Andare

Chi sono io nella tua vita?
Un uragano in soffitta
Un vortice che da la spinta
Ma più saliamo in alto
Più forte poi sarà l’impatto
Ed io rimango qui sospesa sui perché
A due stelle dal tuo cielo con la guancia sul parquet

Come puoi dire di conoscere
Un fiume se continua a scorrere
Come puoi pretendere
Di spostare una montagna dando un calcio senza perdere
Non siamo macchine fotocopiatrici
Siamo meccanici ma spesso andiamo in crisi
Ed io che forse mi dovrei fermare

sono Solo sono solo sono solo
sono Solo sono solo sono solo

sono Solo un soffio anche da te
solo Solo un soffio anche da te see
Dovrei andare
Andare
Andare
Andare

Come un lampione innamorato della luna
Forse qualcuno si è sbagliato
E ci ha lasciato lontano
Mi basterebbe sfiorarti la mano
A me basterebbe sfiorarti la mano

sono Solo sono solo sono solo
sono Solo sono solo sono solo

sono Solo un soffio anche da te see
Dovrei andare e e
Andare
Andare
Andare

Ascolta Soffio - Caterina