Colapesce

Niente Più

Colapesce

album:

Un Meraviglioso Declino (2013)

Niente Più testo

L’abito in pelle affascinante
pur senza averne le pretese
e dentro come un marinaio
lei che si muove a un ritmo inglese

Niente più
un moody blues canta la notte
e in questo porto senza mare
lei che ondeggiando lentamente
ora si viene ad ormeggiare
Niente più, niente più, niente più, niente più

Una cascata di capelli
suoni che vibran nelle reni
e il jazz che fa del jazz nel buio
e questo male che ci fa del bene

Niente più
il suono dell’arcobaleno
sulla chitarra della vita
un grido perso negli acuti di una canzone mai finita
Niente più, niente più, niente più, niente più

Lampi che squarciano la nebbia
scoprendo pascoli proibiti
mani che cercano altre mani
come tra naufraghi sfiniti

Niente più
un desiderio che si spezza
come una corda troppo tesa
e questo corpo che si perde
come una sigaretta accesa
Niente più, niente più, niente più, niente più

L’abito in pelle che ricopre un qualche cosa di fugace
e dentro come un’alba grigia
lei che ondeggiando adesso tace

Niente più
il moody blues che si addormenta
chiuso nell’amplificatore
e nella voce del silenzio
lei che ondeggiando se ne muore

Niente più, niente più, niente più, niente più.

Ascolta Niente Più - Colapesce