Cesare Cremonini

La Isla

Cesare Cremonini

album:

Possibili Scenari (2017)

Possibili Scenari cover

La Isla testo

So disegnare parole
Come me l’hai insegnato tu
Come si fa se il cielo cambia colore
E quella vita non torna più?
Avrei potuto dire cose che nemmeno mi ricordo
In quel locale al porto c’era Alain Delon
E tu eri magica in pista
Questa follia non vedo l’ora che finisca

La isla
Quando ripenso a te la notte sogno
La isla
Fammi del male che io sono pronto

Consumo le ore
Come i francesi che fanno surf
Un ragazzino corre dietro a un pallone
Parigi contro Budapest
I tuoi pensieri qui diventano leggeri come sabbia
Sai Pinocchio, la balena è come un Grand Hotel
La libertà è una conquista
È un’allucinazione eppure l’ho già vista

La isla
Quando ripenso a te la notte sogno
La isla
Fammi del male che io sono pronto
La isla
Quando ripenso a te la notte sogno
La isla

Sento il richiamo di una voce che mi canta
Come Ulisse le sirene da lontano
Sembra l’eco di una danza
E non c’è niente di strano
Siamo vele di una barca
La libertà è una conquista
Questa follia non vedo l’ora che finisca

Sotto gli occhiali da sole
Chissà se guardavi verso me
In quale lingua mi avrai detto il tuo nome?
Vorrei poterti scrivere
Come si fa se poi la vita che cerchiamo non ci basta
Non ci pensare, salta
È come dicono
La libertà è una conquista
Questa follia non vedo l’ora che finisca

La isla
La isla
La isla
Quando ripenso a te la notte sogno
La isla
La isla
La isla
La isla
La isla