Mario Lavezzi

Canti Di Sirene

Mario Lavezzi

Altre Canzoni cover

Canti Di Sirene testo

Le mie donne sono aghi
Che mi pungono le vene
Sono alghe in fondo ai laghi
E poi canti di sirene
Le mie donne sono aghi
Che mi pungono le vene
Sono alghe in fondo ai laghi
E poi canti di sirene
Le mie donne mi hanno dato
Senza chiedere mai niente
Han riempito il mio passato
Ora sono il mio presente
Le mie donne sono luci
Presso i porti di ogni mare
Sono abbracci e mille baci
Sono dolci, sono dolci-amare
Le mie donne sanno amarmi
Con il corpo e le parole
Ma se vogliono lasciarmi
Si abbandonano da sole
Le mie donne sono fiori
Che non vogliono appassire
Le mie donne, quanti amori
Quanti amori fino a che dovrò morire
Le mie donne le ho portate
Sopra il palmo di una mano
Le ho protette e coccolate
Lungo tutto il mio cammino