Federico Salvatore

Cammenanno

Federico Salvatore

album:

Pulcin'Hell (2013)

Pulcin'Hell cover

Cammenanno testo

Cammenanno pe strade e viche
maje chesse visto n’amico
cammenanno pe vico e strtade
maje chesse visto nu frate
cammenanno pe dint’e campagne
nun aggio visto cumpagne
e passanno pe na fruntiera
songo na faccia straniera.

E cammenanno nun saccio o pecchè
sulo o rilorge cammina cu mme
e cammenanno vulesse cuntà
quanti chilometre ancora aggia fa.
Cammenanno pe mare e terra
sempe aggio visto na guerra
e giranno pe terra e mare
sta guerra e sempe a denare
affruntanne mille sagliute
maje cheste visto n’aiuto
e piglianno na via sbagliata
nisciuno maje mha fermato.

E cammenanno nun saccio o pecchè
sulo o rilorge cammina cu me
ma cammenanno pe via povertà
senza ‘o rilorge aggia avuta passà.
Cammenanno p’ogni paese
sempe aggio visto na’ chiesa
ma passanno p’a sacrestia
chiagneva pue Maria
cammenanno pe via stramane
m’hanno ‘ncantat’e puttane
cammenanno pe via e l’ammore
aggio ncuntrato o dulore.

E cammenanno nun saccio o pecchè
sul’o rilorge cammina cu mme
ma si passasse mezz’ora cu te
stu core mpietto curresse chiù e me.
Cammenanno via della storia
m’hanno scippato a memoria
e scennenno d’o marciapiede
m’hanno arrubbato e penziere
cammenanno pe chistu munno
nun aggio visto mai tunno
e guardanno l’umanità
nun aggio visto pieta’

Ascolta Cammenanno - Federico Salvatore